fbpx

Un viso dolcissimo e un corpo elegante nascondono una grandissima atleta. Le sue caratteristiche possono essere riassunte in forza, eleganza, flessibilità, sinuosità. Chi ha partecipato ad un suo workshop o ha frequentato le sue lezioni sa che Anastasia, pur essendo giovanissima, è un’insegnante davvero capace.

scroll down for english version

Senza dilungarci troppo passiamo subito ai numeri che l’hanno contraddistinta fino ad oggi:

Best Russian Pole Dancer 2009/2010
1st Russian Pole Fitness Championship 2009/2010
UPA’s Pro Pole Dancer June 2010
2nd runner up at the 1st World Pole Cup 2011

2nd runner up at Pole Art 2011

Ciao Anastasia, anche per te la domanda ormai di rito quanto ti sei innamorata della pole dance?

È stato 3 anni fa, avevo 18 anni. Stavo cercando un modo per essere più femminile, bella e sensuale.
E in qualche modo la parola “Pole” mi venne in mente. Ho pensato perché no? È così interessante, così diversa e nessuno dei miei amici ha mai provato la pole dance. Così ho ho deciso di iniziare e me ne sono innamorata.

Nella tua biografia hai scritto che nel tuo passato sportivo non ci sono attività particolarmente intense o la danza e la ginnastica. Ci stavamo chiedendo, e di sicuro anche i nostri lettori, se non hai fatto nessuno sport in particolare, come hai fatto a diventare quello che sei oggi e a raggiungere alcuni dei punti fondamentali richiesti dalla pole dance come flessibilità, potenza, grazia?

La pole dance era molto difficile per me all’inizio. Dopo un anno capii che la mia potenza era talmente limitata da non permettermi di fare niente di forte. Infatti decisi di fare alcune lezioni private con degli artisti del circo come tessuti aerei e palestra, danza e contorsionismo.
Sono delle persone eccezionali e grandi professionisti. Mi hanno aiutato a sviluppare la potenza, la flessibilità e la grazia.

Il 2011 è stato un anno pieno di emozioni. Insegnante alla Milan Pole Dance Studio, secondo posto al 1 ° campionato mondiale a Rio de Janeiro, secondo posto al Pole Art 2011, insegnante all’Australian Summer Pole Camp. Ora sei in un tour europeo per workshop e questa estate sarai al French Summer Pole Camp organizzato da Gold&Pole. Qual è la cosa che ami di più del viaggiare e dell’insegnamento?

Penso che sia una grandiosa possibilità per vedere posti nuovi, incontrare nuovi amici e nuove culture. Mi piace davvero tanto viaggiare.

Qual è il miglior consiglio che ti è stato dato?

Non mollare. Si può fare tutto quello che vuoi. Lavoro duro e pazienza.

Hai iniziato a studiare pole dance quando avevi 18 anni, e ora sei conosciuta in tutto il mondo. Qual è la cosa che hai imparato in questi anni e che vorresti suggerire alle persone che praticano la pole dance.

Punte tese e gambe allungate :). È così importante nella nostra arte / sport. Si possono fare tricks molto difficili, ma senza punte e gambe tese non sono niente.

Ci sono degli eventi futuri alla quale parteciperai che vuoi condividere con noi?

Insegnero al French Summer Pole Camp dal 11 al 17 . Terrò anche dei workshop alla Pole Convention il 22 e 23 Giugno 2012. E naturalmente continuerò il tour europeo di pole dance.

Se potessi aggiungere un’altra domanda a questa intervista, quale sarebbe?

Qual è il tuo sogno? 

Incontrare Arnold Schwarzenegger e diventare presidente degli USA :))))

Find below the ENGLISH VERSION of the interview with Anastasia Skukhtorova from Russia.

When did you first fall in love with pole dancing?

It was 3 years ago. I was 18 years old. I was looking for a way to be more feminine, beautiful,sensual.
And somehow the word “Pole” came to my mind. I thought why not? It’s so interesting, so different. Nobody of my friends tried this. And I decided to go. And fell in love.

In your biography you wrote you don’t have a specific fitness background, like ballet or gymnastics. We were wondering, and for sure also our readers, if you didn’t do any particular sport, how do you get your pole dancing skills like flexibility, power, grace?

Pole dancing was very difficult for me. After one year I understood that my power is so small and I cannot do anything strong. I decided to take a privat lessons with circus artist in aerial silk and gym, ballet and contorsion.
It was great people. Big professionals. They gave me a lot of power, stretching and grace.

2011 was a year full of wonderful emotion, teacher at Milan Pole Dance Studio, 2nd runner up at 1st World pole Cup in Rio de Janeiro, 2nd runner up at Pole Art 2011, teacher at Australian Summer Pole Camp. Now you are on a european tour for workshop and this summer you will teach at French Summer Pole Camp organised by GoldAndPole. Which is the thing you love most about traveling and teaching?

I think it’s a chance to see new places, meet new friends, new culture. I love traveling so much!

What is the best advice you have been given?

Don’t give up. You can do everything you want. Hard work and patient.

You start studying pole dancing when you was 18, and now you are known around the world. What is the best thing you have learned in these years that you would suggest to the people who practice pole dancing.

Pointed toes and stretched legs 🙂 it’s so important in our art/sport. You can do very difficult tricks but without pointed toes and stretched legs it’s nothing.

Do you have any upcoming events that you would like people to know about in your area?

I will teach in French Summer Pole Camp this June from 11th to 17th. I will also do workshops at Pole Convention on 22th/ 23th June 2012. And of course I will continue European pole dance tour.

If you could add one more question to this interview, what would it be?

What is your dream?

To meet Arnold Schwarzenegger and to be a president of USA :)))) hihihihihi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top