fbpx

Una grande festa per il party di apertura del terzo studio della Milan Pole Dance, che si aggiunge allo studio milanese e al nuovissimo studio a Montréal Canada.

Dopo tante settimane di foto e indizi sulla pagina Facebook, ecco finalmente svelato il mistero grazie all’arrivo dell’invito, al party di apertura del secondo studio milanese della Milan Pole Dance. Arrivati allo studio uno stuolo di palloncini rosa ci ha accolti all’ingresso, per poi farci esplodere di emozioni appena entrati. I colori che contraddistinguono lo studio sono il bianco e il viola, all’ingresso si trova una grande area che si apre alla zona reception, sulla sinistra uno spogliatoio ampio e anche una piccola sala prove con due pali per lezioni private e per praticare.

Si respira ancora l’aria di nuovo, e appena superato l’ingresso una porta sulla destra da allo studio dove tantissimi pali d’ottone si mettono in bella mostra in attesa di essere utilizzati dalle pole dancer. Il fiocco rosa che scorre tra uno e l’altro è un’emozione, e sappiamo già che tra poco toccherà a Krsytel Arbia e Albina Greco tagliarlo e inaugurare così la scuola.

La sala si riempie e tra un bicchiere di spumante e qualche cioccolatino, arriva il momento delle esibizioni dello staff e della special guest Natasha Wang. Si esibiscono in ordine Nadia Scherani che canta e balla intorno e sui pali, Samanta Fabbrini eccezionale, un duo speciale Kimmy Street e Shila Graesan in bianco e nero hanno giocato creando una coreografia in cui il contrasto era il filo portante, a seguire la campionessa italiana Valeria Bonalume che ci ha fatto vibrare ed emozionare con i suoi ritmi veloci e poi la campionessa statunitense Natasha Wang.

Dopo le esibizione le ragazze e i ragazzi presenti non ce l’hanno fatta a resistere e si sono scatenati sui pali, per provarli e scoprire la pole dance. Naturalmente anche io non ne ho potuto fare a meno, prima qualche foto come quella con Shila e le mie ciglia Paperself  e poi mi sono divertita “On the Pole”. È sempre bello praticare sui pali da 38mm e in ottone, un materiale che ad oggi sembra essere il più performante.

 Ci spiace di non poter essere presenti a tutti i fantastici eventi italiani, come la recente apertura della Pole Dance Reggio Emilia, ma vi ricordiamo che potete raccontarci come è andata e mandarci le vostro foto da pubblicare sul blog per email a info@poledanceitaly.com.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top