fbpx

Sento sempre più persone che si sono fatte male con la pole dance, ma male tipo nasi rotti, costole incrinate e braccia rotta. Oltre a dispiacermi di cuore per chi si è fatto male, mi fa pensare che forse non c’è abbastanza attenzione nell’insegnare e nel praticare questo sport.

La pole dance, è uno sport  molto impegnativa, che richiede tantissima forza e viene svolta sempre ad altezze considerevoli. Se ci fermiamo a pensare, volare da un metro di altezza è tantissimo, se poi arriviamo a due metri o a tre, fate voi i calcoli. Ho fatto una breve lista di punti secondo me fondamentali.

Preparazione fisica

Il vostro corpo necessità di una preparazione adeguata. Prima di fare alcune posizioni come le inversioni, la butterfly ecc, ma anche i più semplici spin dovete essere fisicamente pronti. L’allenamento, è programmato per farvi acquisire la muscolatura necessaria per progredire ed eseguire posizioni sempre più complesse. Zoraya Judd ha aggiunto la palestra al suo allenamento, di sicuro perchè le piace, ma probabilmente anche perchè il suo corpo lo richiedeva.

Le braccia devono essere in grado di sostenervi, i muscoli dell’addome mantenervi dritte, le gambe sufficientemente preparate per tenervi su e naturalmente anche i muscoli dorsali. Una muscolatura forte previene inoltre da lesioni. Una delle contratture più comuni è quella alla schiena per fare la famosa inversione con V.

L’inversione con la V non si fa prendendo la rincorsa, ma allenandosi piano piano e rinforzando, addome, dorso e braccia. Nel video di Dirdy Birdy, si vede esattamente che lei si mette davanti al palo, braccia belle chiuse e strette.

No olio, creme o altro

Le belle abitudini di riempirsi di crema la mattina prima di uscire di casa ahimé bisogna scordarsele. La pelle durante la sudorazione, espelle liquidi in eccesso e scorie e molto spesso c’è anche la crema che vi siete messe alla mattina.  Se il palo è unto il rischio di scivolare e cadere è altissimo.

Non bere alcool

Niente aperitivi prima di entrare a lezione. L’alcool, anche in piccole dosi, altera i vostri sensi e sul palo è necessario essere concentrati e reattivi. Inoltre viene espulso con la sudorazione creando l’effetto unto e scivoloso di cui sopra.

Riscaldamento

Il riscaldamento o warm up, è necessario prima di svolgere una qualunque attività fisica perchè prepara il corpo (e la mente) agli sforzi che dovrà affrontare, riducendo il rischio di lesioni. Durante il riscaldamento la temperatura corporea si alza, c’è un maggiore apporto di ossigeno ai muscoli e quindi di energia, il caldo aumenta l’elasticità dei tessuti e dei tendini predisponendoli all’attività fisica. Più caldo meno contratture e basso rischio di strappi per farla breve.

Fare assistenza agli altri

L’assistenza è uno dei metodi migliori, se eseguita bene, per non farvi male. Andrebbe insegnata a lezione, spiegandovi come sostenere la compagna non basta solo stare sotto il palo e guardarla. Bisogna essere presenti e attente. Se non vi sentite sicuri nel fare una posizione che vi viene richiesta, cercate l’assistenza di un compagno e fatela insieme.

Il video sotto da qualche breve accenno, vedete come l’assistente tiene con decisione la pole dancer.

Riposare

Il corpo ha bisogno di pause e riposo per rimettersi in forma. Se non siete atlete agonistiche, non c’è bisogno di allenarsi 7 giorni su 7 per 2 o 3 ore.  Il sovrallenamento è una condizione abbastanza frequente, causa stress all’organismo che cerca di adattarsi ai nuovi stimoli. Senza riposo l’organismo non è in grado di trovare il suo equilibrio, che è diverso per ognuno di noi.

Per sovrallenamento mi sono fatta male al bicipite sinistro, sono stata ferma due mesi e inutile dirvi che dopo circa un anno e mezzo devo stare ancora molto attenta. Inoltre ho scoperto che il mio corpo è più prestante quando lo lascio riposare, sul palo sono più concentrata e rendo molto di più.

Prodotti per il grip

Se le vostre mani sudano molto o se al contrario non riuscite a fare presa al palo perchè la pelle è secca e l’aria fredda, utilizzate dei grip come Dry Hands, iTac, il Pole Dance Grip di Elisa. Ci sono anche dei guantini della Mighty Grip (provate anche quelli da palestra per il sollevamento pesi), non bisogna vergognarsi di indossarli. Rischiare di farsi male perchè le mani vi sudano molto, è più stupido che indossare dei guanti.

Materassino

Dopo che abbiamo detto tutte queste cose, l’ultima spiaggia è davvero il materassino. Il materassino vi servirà per darvi maggiore sicurezza e quando provate delle figure per voi nuove o davvero complesse. Serve anche per farvi sentire più sicure, nell’esecuzione delle figure.

Se non avete mai provato un Twisted Grip inutile dirvi che la preparazione fisica del vostro corpo non è sufficiente e neanche il miglior tappetino vi aiuterà a non farvi male.

Ascoltate il vostro corpo

Non c’è insegnante ne amica che tenga, il vostro corpo vi parla in continuazione ed è in grado di dirvi se fare una cosa o meno. Bisogna ascoltarlo, capire se è solo paura di fare una figura, oppure se veramente non si sente pronto.   Mentre vi allenate dove sentire ogni singolo muscolo del vostro corpo lavorare, la concentrazione è fondamentale, soprattutto quando siete a testa in giù. Non lanciarti ne togliere le mani se non ti senti sicura, sembra banale ma è così.

Durante l’allenamento spesso spengo la musica, per essere più concentrata oppure faccio free style su canzoni che non mi piacciono. Questo perchè non mi lascio andare al ritmo, ma continuo a dare attenzione alla corretta esecuzione del movimento, e a capire se il mio corpo è in grado o meno di fare una posizione.

 

Mi piacerebbe davvero conoscere le vostre storie, sul palo giù dal palo, se vi è successo qualcosa o cosa fate per concentrarvi. Anche un po’ di cose femminili, ma una crema che idrata e nutre senza ungere esiste?

Comments (8)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top