Il Pole Sport, questo sconosciuto! Quante volte abbiamo visto scritto o sentito dire che il Pole Sport è qualcosa di noioso, privo di contenuto artistico, un mero elenco di tricks senza “sapore” coreografico,  liquidato spesso come “ginnastica”.

Ebbene, eccomi pronta ad indossare la veste di avvocato e a trattare la difesa di questo bistrattato ma affascinante stile della nostra amata Pole! Uno ad uno proverò a sfatare 7 luoghi comuni del tutto infondati sul Pole Sport, forse non ancora abbastanza conosciuto:

1# Il Pole Sport è noioso: solo tricks!

Posso concedervi che il filone Est-Europeo del Pole Sport sia forse un tantino eccessivo in questo senso!Si sa, in Russia amano molto tutti gli elementi acrobatici, e in generale gli allenamenti estremi. Questo spiega anche il successo dello Street Workout, allenamenti al limite dell’impossibile eseguiti in vere e proprie palestre all’aperto in strade e parchi di tutta la Russia! Ma il vero senso del Pole Sport non è questo: regole, tricks codificati e perfettamente eseguiti, ma ben inseriti in un tutt’uno armonico con la musica che li accompagna. Non è questo che comunemente definiamo “coreografia”?

2# Per praticare il Pole Sport bisogna essere per forza atleti

Atleti non sempre si nasce!E chi pratica abitualmente pole, sa benissimo quanto frequentemente ci si diventi senza esserlo mai stati prima! Allenandosi regolarmente 3 o 4 volte alla settimana si imparano le figure anche più complesse e se si è scelto di gareggiare nella categoria giusta, ci si possono togliere grandi soddisfazioni anche senza aver mai praticato danza o ginnastica precedentemente! Il Pole Sport è anche per gli amatori, non solo per atleti top level!

3# Chi gareggia nel Pole Sport non trasmette nessuna emozione

Le emozioni si veicolano attraverso la gestualità corporea e l’espressione del viso e nessuna delle due possibilità espressive è vietata nel Pole Sport, anzi, sono entrambe fortemente incoraggiate dai regolamenti di gara, per far si che l’atleta aumenti il suo punteggio artistico dimostrando coerenza tra il tema musicale scelto e il suo modo di rappresentarlo. Anche il costume deve essere coerente con la musica e il tema scelti! Se poi si riesce addirittura ad esprimere emozioni anche mentre si eseguono i tricks, beh allora la vittoria è assicurata!

4# Il Pole Sport è contro la sexy pole

Il Pole Sport NON è contro la sexy pole, è semplicemente un’altra cosa!Avendo finalità e contenuti del tutto diversi, ne prende naturalmente le distanze perché è di fatto qualcos’altro, ma questo non significa rinnegare le origini della pole, né mancare di rispetto a chi ha fatto del sexy style una scelta di vita! A ciascuno il suo, nel rispetto di tutti!

5# Quando il Pole Sport andrà alle Olimpiadi, la Pole Dance morirà

Questa poi è una vera e propria contraddizione nei termini!Il Il Pole Sport andrà alle Olimpiadi (speriamo!) non la Pole Dance! Quindi cosa c’entra uno con l’altra? Ognuno continuerà ad esistere indipendentemente dall’altro esattamente come succede ora in tutto il mondo. Esistono gare di Pole Sport, esiste il Pole Art, esistono gare di Pole Dance, gare di Exotic Dance e così via…ognuno per la propria strada, come sempre!

6# Nel Pole Sport non c’è spazio per l’arte

Per questo potrei rimandare al punto 3 ma voglio aggiungere qualcosa: l’arte è libertà di espressione, ma non totale assenza di regole. Per apprendere l’arte, qualunque essa sia, le regole ci sono eccome, basta pensare alla danza! Esprimersi in modo totalmente libero da regole è senz’altro una prospettiva attraente ma la vera sfida è quella di riuscire ad esprimersi a pieno pur dovendo rispettare delle regole. Questo si che è davvero per pochi!

7# Il pole sport è solo ginnastica

Direi invece che il Pole Sport è una disciplina dall’elevato contenuto atletico, che richiede doti quali la forza, la flessibilità, l’espressività, la musicalità e il gusto artistico. Queste doti sono comuni anche alla ginnastica, ma anche a molti altri sport, quindi anche questa affermazione è inesatta e incompleta!

Il mio viaggio apologetico tra i falsi miti sul Pole Sport volge al termine. Il mio messaggio rimane sempre lo stesso: possiamo fare numerosissimi dibattiti su quale stile rispecchi maggiormente la vera essenza della pole, ma alla fine, io credo che la conclusione sia sempre solo una: non esiste lo stile migliore, ma solo quello che preferiamo.

Buona Pole a tutti!!!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top