fbpx

Non c’entrerebbe niente se non fosse che Angelica Porrari fotografa e alcune tra alunne e insegnanti della Female Arts Studio di Modena non avessero deciso di usare una ex fonderia come location per un photoshooting di pole dance.

Come abbiamo visto le foto ci siamo innamorate della sensazione che ci trasmettevano. Questa sensazione di stupore data dalla fusione tra l’eleganza della pole dance e l’abbandono e la rudezza delle ex fonderie di Modena. Abbiamo chiesto ad Angelica di raccontarci come è nata questa idea:

“Cercavo una location che fosse in forte contrasto estetico con la leggerezza della pole dance. Tra molti luoghi urbani della nostra città, Modena, ho pensato che le ex fonderie fossero il luogo più adatto ad ospitare il servizio. Si tratta di un luogo storico di Modena, che l’amministrazione comunale, pur riqualificando in questi anni il quartiere in cui le fonderie continuano a sfaldarsi, non ha forse il coraggio (o il denaro) di abbattere.
E questo, nonostante l’aria di degrado che si può respirare a poche centinaia di metri dal centro, è un bene per videomakers, fotografi, artisti e romantici.

Le ragazze Martina, Valentina, Giorgia, Jessica e Ilaria, sono state da subito entusiaste dell’invito a danzare lì.

Martina Monari, Pole Dance Female Arts Studio Modena.

Valentina Goldoni , Pole Dance Female Arts Studio Modena.

Giorgia Venturi, Pole Dance Female Arts Studio Modena.

Jessica Fulgoni, Pole Dance Female Arts Studio Modena.

Ilaria Dolce, insegnante Pole Dance Female Arts Studio Modena.

Durante lo shooting avevo portato con me due obiettivi: uno con cui focalizzarmi sulle ragazze sfocando la location, l’altro con cui inquadrare il più possibile l’ambientazione. Beh…ho usato praticamente soltanto il secondo! La suggestione di quel luogo era molto alta e la sua imponenza non potevo ignorarla! Risultato: mi sono felicemente persa tra le linee dei pilastri e le linee delle figure di pole dance che via via eseguivano le ragazze, cercando il più possibile un interazione tra tutte queste geometrie. Ho cercato uno sposalizio visivo tra corpi leggeri e volanti e una pesante e cadente architettura. Mi auguro di esserci riuscita.”

Secondo noi ci sei riuscita. Complimenti ad Angelica che potete contattare direttamente sul suo sito www.angelicaporrari.it e a tutte le ragazze della Female Arts Studio.

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top