fbpx

Rimanere aggrappate al palo non è per nulla facile. Per quanto una si sforzi di non mettere creme, oli, asciugarsi bene e pulire frequentemente il palo con l’alcool, rimanere “attaccate” non risulta per nulla semplice. Basta davvero poco, una giornata no dove fa un po’ più caldo del solito, si suda di più e scivolare è un attimo. Anche la pelle eccessivamente secca può essere una cattiva alleata di una presa salda al palo.

Ci sono prodotti in commercio che possono aiutare nell’ (im)presa come iTac, Dry Hands, Magnesite liquida o la polvere Mighty Grip, che possono tornare molto utili soprattutto per le principianti di questa disciplina. Oltre all’effetto che hanno sulle mani e sul corpo, ovvero quello di rendere più facile la presa al palo, questi prodotti possono tornare utili anche per acquisire un minimo di sicurezza in più quando si prova un trick nuovo.

Il dry hands, ad esempio, è un prodotto ottimo da utilizzare sulle mani, perfetto quando si deve lavorare sulla forza e potenziare la parte alta del corpo, lavorando su figure come boomerang e trilly.

L’iTac, di contro, è più indicato per l’uso sul corpo, nonostante alcune persone ritengano che si possa usare anche sulle mani, che funge da vera e propria colla sul palo, perfetto per interno cosce, retro-ginocchia, interno gomiti e fianchi, soprattutto se dovete lavorare su figure come gemini, scorpio o upside-down o combo che comprendono il rimanere per molto tempo a testa in giù. Inoltre, la linea iTac permette di scegliere la “potenza” del prodotto, da 1 a 4, a seconda di quanto aderenza volete ottenere.

La magnesite liquida potete trovarla facilmente nei negozi sportivi o per l’arrampicata. Serve per asciugare le mani troppo sudate e aiuta ad avere un po’ più presa sul palo. Il contro è che lascia un bel segno bianco sulle mani.

La polvere Mighty Grip non l’ho provata al momento e quindi non vi posso dare un giudizio in merito.

C’è da tenere bene a mente però che questi prodotti non fanno miracoli: vi aiutano solo ad avere più presa al palo, ma non vi regalano la forza fisica necessaria per eseguire perfettamente alcune combo. Su quella ci dovete lavorare sodo e basta.

L’utilizzo di prodotti per fare grip ha sicuramente dei pro, soprattutto all’inizio, ma può avere anche diversi “contro”. Innanzitutto, si rischia di diventare “dipendenti” dal prodotto e di non sentirci più sicuri o in grado di fare qualcosa senza quello. Inoltre, si tende spesso ad abusarne nella speranza che il prodotto miracoloso ci aiuti dove siamo carenti.

L’abuso di prodotto rende la pelle troppo appiccicosa e spesso rende impossibili passaggi e scivolamenti che a volte sono fondamentali per la riuscita di un combo. Nella peggiore delle ipotesi, lo sfregamento della pelle “appiccicosa” sul palo può provocare escoriazioni e bruciature poco piacevoli.

Quando si decide di usare un prodotto a base di cera d’api come l’Itac bisogna tenere in conto che potrebbe lasciare residui sul palo e avere la premura di pulire ben bene il palo una volta finito l’allenamento, soprattutto nel rispetto di chi verrà ad allenarsi dopo di noi.

Per non rischiare di diventare “dipendenti” dai prodotti per fare grip, provate a metterne solo un po’ prima di salire sul palo e non andate a stratificare eccessivamente. Inoltre, provate a limitare l’uso di questi prodotti solo per le combo a voi nuove e tentate di fare senza quelle che già padroneggiate con sicurezza.

Un valido sostituto per fare grip sulle gambe che non lascia residui, non attacca eccessivamente, di facile reperibilità ed è anche parecchio più economico, è la schiuma da barba. Ne basta davvero una noce spalmata sulle gambe per effetti strabilianti e non si rischia nemmeno di rimanere troppo appiccicate al palo e farsi male.

Provare per credere.

Per ricevere sempre tutti i miei consigli non dimenticarti di iscriverti alla Newsletter 

 

 

Foto Pixabay

Comments (11)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top