fbpx

Ciao a tutte, mie care polers! È finalmente arrivata la Primavera, e nonostante questa tanto desiderata stagione sia portatrice di splendide giornate e nuovi colori, inevitabilmente ci butta a terra senza scrupoli.

Come fare quindi per correre ai ripari? La Natura, che da una parte si mostra così spietata nei nostri confronti, fortunatamente offre anche un sacco di rimedi efficaci.

Partiamo da una buona depurazione

Innanzi tutto è bene iniziare con una depurazione epatica un po’ prima dell’arrivo della Primavera. Sarebbe perfetto iniziare ai primi di Marzo ma potete tranquillamente farlo fino a maggio. Si incomincia assumendo un preparato depurarivo (tisana, pastiglie, estratti idroalcolici o preparati liquidi da diluire in acqua) e continuare per 21 giorni.

In questo modo il nostro organismo verrà depurato da tutte le scorie metaboliche e da quelle accumulate nei mesi invernali, rigenerando intestino, fegato, reni e pelle.

Alcune ottime piante utilizzabili nelle forme sopra citate sono: Tarassaco, Boldo, Bardana, Carciofo, Cardo Mariano, Rabarbaro, Fumaria.

I giusti integratori alimentari per darci energia

Finita la depurazione, si può passare all’assunzione di integratori alimentari mirati al rinforzo delle difese, all’aumento dell’energia e al sostegno mentale.

Un ottimo alleato sono le Alghe, ad esempio Spirulina e Klamath, che trovate in commercio come compresse, sono altamente remineralizzanti, ricchissime in vitamine, minerali e oligoelementi, il che fa di loro un integratore alimentare estremamente completo ed efficace.

Polline e Pappa Reale sono molto utili in caso di debilitazione da influenze stagionali, o in caso di inappetenza; inoltre hanno un’importante funzione antiossidante e antinfiammatoria, energizzante, antibatterica e immunostimolante.

Il Ginseng è un potente tonico adattogeno, sostiene l’organismo e lo prepara alla gestione dello stress, stimola il sistema immunitario, aumenta la concentrazione, la vigilanza e la forza fisica, ma può avere effetti collaterali come tachicardia, nervosismo, tremori; è sconsigliato in persone con ipertensione o facilmente eccitabili.

La Maca è una pianta tonico-adattogena, con proprietà stimolanti e leggermente afrodisiache, ottima in caso di astenia, convalescenze, stanchezza psico-fisica, intensa attività fisica e mentale.

L’Eleuterococco è un’altra pianta che si può efficacemente utilizzare in Primavera per contrastare stanchezza e abbassamento del sistema immunitario, è infatti anch’essa un tonico-adattogeno, innalza le difese e aiuta in caso di grande affaticamento; è un ottimo rimedio nelle convalescenze, stimola la guarigione e il recupero.

Il Guaranà, prodotto molto conosciuto ed a volte abusato, è un eccitante con una concentrazione di caffeina molto maggiore del caffè (per 100g Caffè: 1.0 – 2.0% Guaranà: 3.0 – 5.0%) e di conseguenza è da usare con cautela e solo per brevissimi periodi, ad esempio prima di una gara o di uno show, tenendo presente gli effetti collaterali: ipertensione, tachicardia, grande eccitazione del Sistema Nervoso Centrale, tremori e insonnia.

Tra i prodotti migliori per dare tono ed energia senza però gli effetti collaterali di alcune piante troviamo i funghi medicinali, ed in particolare il Cordyceps Sinensis. Il Cordyceps è un fungo che proviene dalla tradizione medica cinese, è un potente antiossidante e immunostimolante, da sempre considerato uno dei rimedi più potenti messi a disposizione dalla Natura. Antiossidante, immunostimolante e antitumorale, in Medicina Tradizionale Cinese era utilizzato per trattare affezioni respiratorie, renali e cardiovascolari, come supporto del sistema immunitario, ma anche come rimedio per l’impotenza e per il recupero di situazioni di convalescenza anche da malattie molto debilitanti.

Attualmente è considerato un rimedio antiaging in grado di migliorare l’utilizzo e la produzione di energia cellulare, inoltre favorisce il metabolismo cellulare aerobico, conferendo all’organismo maggiore resistenza e capacità di recupero favorendo e migliorando il tono muscolare.

Oltre a queste piante potete anche assumere gruppi vitaminici e minerali come Magnesio e Potassio, sempre utili in ogni stagione per l’integrazione sportiva.

Prevenire gli sbalzi d’umore primaverili

In questo periodo dell’anno è molto importante ricordarsi di sostenere anche il tono dell’umore. È molto comune infatti che con la Primavera si manifestino episodi di depressione lieve, grande nervosismo e sbalzi d’umore.

E’ utile quindi provvedere con l’assunzione di piante capaci di ridarci il giusto equilibrio emotivo; ad esempio la Rhodiola, tonico-adattogeno che ci aiuta a gestire lo stress e a riequilibrare il nostro normale stato emotivo.

L’Iperico, antidepressivo naturale, ha però controindicazioni e non può essere assunto assieme ad antiepilettici, pillola anticoncezionale e altri farmaci, per cui informate sempre il vostro medico se assumete farmaci e desiderate utilizzare l’Iperico.

Altra pianta stimolante il tono dell’umore è la Suma, immunostimolante, antidepressiva, afrodisiaca, ottima in caso di grande attività fisica e umore altalenante.

Anche la Withania ha effeti positivi sul tono dell’umore, oltre ad essere immunostimolante ed antinfiammatoria si rivela molto utile ed efficace in caso di debilitazione, stress, cali di memoria, perdita dell’energia muscolare, stanchezza e depressione lieve.

Un ottimo rimedio per gli squilibri dell’umore sono i Fiori di Bach, senza controindicazioni ed effetti collaterali possono essere assunti da tutti e in qualsiasi momento della giornata; è importante però che la scelta della sinergia sia fatta tramite test kinesiologico, altrimenti nella maggior parte dei casi non funziona.

 

Spero troverete utili i miei consigli!

E ora… buona Primavera!

 

Seguitemi sul mio FitoBlog: www.letisanedeldottorpanda.wordpress.com
Facebook: www.facebook.com/letisanedeldottorpanda
Twitter: @IlDottorPanda
YouTube: Le Tisane del Dottor Panda

 

Foto Pixabay

Comments (2)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top