Pole dance in gravidanza, come fare

da | Ott 1, 2015 | Uncategorized

Ho avuto l’occasione, qualche anno fa, di essere contattata da una rivista dedicata alla maternità per parlare di pole dance in gravidanza. Mi sono quindi messa a cercare testimonianze in rete per capire come le poler affrontano i loro allenamenti quando sono incinte.
Difatti, poiché non esistono ancora ricerche medico-scientifiche che confermino o smentiscano che fare pole dance mentre si aspetta un bambino sia sicuro oppure no, per adesso si trovano solo informazioni contrastanti.
A schiarirci un po’ le idee ci pensa Veena che, dopo ben quattro gravidanze e una carriera pluriennale da insegnante di pole dance e personal trainer, di certo sa il fatto suo.

Ecco i suoi consigli, dettati dall’esperienza personale.

Per prima cosa è una buona idea chiedere al medico e all’ostetrica che, sulla base della vostra situazione personale, vi daranno l’ok per fare attività fisica oppure no. Tenete però presente che se non conoscono bene la pole dance e le sue difficoltà potrebbero darvi un parere superficiale. Quindi spiegate bene quello che fate.
Secondo, se la vostra è una gravidanza a rischio, la pole è altamente sconsigliata così come ogni altra attività fisica impegnativa.
In più l’impatto che la pole dance può avere sulla gravidanza dipende molto anche da altri fattori ad esempio la vostra preparazione atletica e l’attività sportiva che avete fatto prima.
Generalmente, usare gli addominali non fa male al bambino, se la gravidanza procede in modo normale, non è a rischio e se il medico è d’accordo. Io ho fatto esercizi addominali per tutte le mie quattro gravidanze. Ma è anche vero che il mio fisico è ormai abituato all’allenamento duro, che pratico da anni.
Tuttavia, anche se non farà male al bambino, dovete tenere presente che questo potrebbe aggravare la separazione addominale (diastasis recti). Una lieve separazione è normale, ma se non avete ancora imparato a contrarre il transverso addominale, potreste peggiorare la situazione, con danni evidenti a livello estetico.

Ho continuato con la mia regolare routine di allenamento ma mi sono focalizzata sui movimenti che già sapevo fare e che sapevo eseguire bene. Non ho provato cose nuove, perché non volevo cadere né farmi male, e già stavo comunque male per via delle nausee. Devo dire però che fare esercizio mi ha aiutato molto con le nausee mattutine (assieme alla gomma da masticare alla menta, una vera panacea).
Alcune donne sono molto sensibili agli effetti della relaxina, ma per me non è stato un problema. La relaxina causa dolore a spalle e polsi. Se anche voi avete muscoli, tendini e legamenti forti avrete meno problemi con la relaxina. Le donne che prima della gravidanza facevano esercizi di forza tendono a risentire di più degli effetti della relaxina. Assicuratevi comunque di non fare troppo stretching.
Se avete appena cominciato a fare pole dance gli spin potrebbero farvi male alle spalle. In questo caso è fondamentale essere in perfetta forma. E comunque qualsiasi attività sportiva decidiate di fare evitate di surriscaldarvi troppo, perché può essere dannoso per il bambino. Quindi fate attenzione a come vi sentite, non fate nulla che mandi il vostro battito cardiaco alle stelle o che vi faccia grondare di sudore. Bevete tanta acqua e raffreddatevi.

Primo e secondo trimestre

In generale non è consigliato fare nulla di eccessivamente pesante, neanche nel primo trimestre, a meno che non abbiate alle spalle anni e anni di duro allenamento. Riguardo alle inversioni i pareri sono contrastanti, ad esempio nello yoga l’unica inversione permessa è la verticale contro il muro. Sempre nello yoga ci si focalizza sull’aumento graduale della forza e della resistenza con posizioni erette (per cui sicure), oltre ovviamente sulla respirazione e sulla meditazione.
Verso il quarto mese ho smesso di fare inversioni e arrampicate. L’aumento di peso e di volume della pancia influisce molto sull’equilibrio perché il baricentro cambia. Inoltre, da questo momento in poi non è più consentito sdraiarsi sulla pancia.

Terzo trimestre

Ho ballato pochissimo, forse quattro o cinque volte, e ho girato solo due video. Di nuovo, niente inversioni e niente arrampicate. Ho anche smesso di fare quasi tutti gli spin, mentre altri li ho modificati in modo che non facessero tensione sulla pancia.

Dopo il parto

Generalmente il ritorno ai normali allenamenti non è eccessivamente problematico perché la memoria muscolare rimane intatta durante la gravidanza. Ovviamente però avrete perso molta della vostra forza.

Conclusione

Non consiglio di imparare nuove cose, ma potete benissimo continuare a divertirvi col vostro palo. Ballate, dedicatevi ai movimenti sensuali, sentitevi sexy nel vostro nuovo corpo! Abituatevi a muovervi in modo controllato e approfittate di questa occasione per migliorare la postura mentre ballate. Lavorate sulla respirazione, tirate le punte (a meno che non abbiate crampi alle gambe) e a non fare tensione sulle mani mentre ballate. Nel mio caso, dal momento che dal sesto mese in poi ho lavorato solo su questo, ho imparato a muovermi in modo molto più fluido.

Articolo originale di StudioVeena.com, tradotto e adattato da Raffaella Steele.

 

Foto della cover Pixabay.com

Cose che non vorresti perdere:

  1. Iscriviti ai corsi del Pole Dance Home Studio lavori sui fondamentali nel comfort di casa. Costruisci basi solide ripetendo con i tuoi tempi.
  2. Scarica gratis il Pole Dancer Kit, la tua bussola per orientarti nella pole dance grazie alla guida fotografica gratuita e per organizzare i tuoi allenamenti  con il Pole Dancer Kit.
  3. Se sei un insegnanti o vuoi insegnare, iscriviti per ricevere in anteprima tutte le novità che ho pesnato per te.

 

A

Potrebbero interessarti anche

Ciao sono Valentina D'Amico

Ciao sono Valentina D'Amico

Insegno pole dance online e dal vivo, organizzo eventi e ho creato la più grande community italiana di pole dance

 

Dal 2011 aiuto le poler italiane a crescere e migliorare nella pole dance.

Lo faccio con la scuola online, i corsi di persona in tutta Italia e il blog.

Qui trovi articoli pieni di consigli, suggerimenti per allenarti meglio e tante guide aggiornate per te che vuoi allenarti anche da casa.

 

La tua carica settimanale in pillole

Ogni settimana ti parlo di come diventare più fluida lavorando sulle basi e  costruendo una motivazione d'acciaio.

Unisciti ad oltre 7.000 pole dancer, iscriviti alla newsletter.