Descrizione

“Sono bloccata e non riesco a scendere, cosa posso fare?”. Mi hanno fatto questa domanda milioni di poler, e anzi ti dirò un segreto: me la sono fatta anche io per tanti anni. Tutti quegli anni passati a fare le solite routine di stretching che mi portavano poco o nulla, esclusi fastidiosi dolorini. Quelle routine di stretching che poi non ti aiutavano ad essere più fluida sul palo.

Il corso Mobility Drills nasce da questa esigenza: superare i propri blocchi per diventare più flessibili, fluide e forti. 

Ma soprattutto nasce dall’incontro mio con Andrea Magni, preparatore fisico degli atleti delle nazionali di tuffi e di lotta. Nel corso Mobility Drills Andrea ci porta tutta la sua esperienza per aiutarci ad essere flessibili e di conseguenza più fluide e forti sul palo. Oh yes è tutto collegato!

Un atleta non può permettersi il lusso di perdere tempo per fare routine di stretching che non lo aiutano ad ottenere il massimo dei risultati. E la mia domanda è stata: e perché noi dovremmo perdere questo tempo?  Così è nato Mobility Drills uno di quei corsi che ribalta il modo in cui ci siamo allenate fino a ieri.

Che cosa ti serve veramente per allenare la flessibilità?

  1. Testarti per capire a che punto è la tua mobilità e quali sono i tuoi blocchi. Se non lo sai come puoi migliorarti?
  2. Allenarti con i giusti esercizi correttivi che ti aiutano a sbloccare i compensi creati dal tuo corpo. Cosa sono i compensi? Sono degli adattamenti del corpo a posture sbagliate o ad allenamenti fatti  solo da un lato (lo so che ogni tanto lo hai fatto anche tu)
  3. Avere tutte le informazioni necessarie per capire come funziona il tuo corpo
  4. Un pizzico di costanza negli allenamenti per fare magie

 

Se anche tu ti senti bloccata, vorresti vedere risultati nella tua flessibilità, ecco come funziona il corso. Figata, NON serve il palo, ci alleniamo a terra!

Il corso è pensato per seguirti per 5 settimane. Ogni settimana riceverai i video con i test da fare in cui Andrea Magni ci spiega cosa e come fare, e io faccio da cavia. Sì sì mi sono messa totalmente in gioco, così puoi vedere tutti i comportamenti sbagliati e le correzioni. Oltre ai test ci saranno gli esercizi che dovrai fare con costanza. Ogni settimana lavoriamo  con  nuovi esercizi che potrai abbinare per ottenere il massimo dei risultati. Finite le 5 settimane, avrai una mega routine super power da portare avanti per i mesi successivi.

Cosa trattiamo nel corso Mobility Drills Spaccata Power

Il corpo è collegato e se la parte superiore è bloccata, probabilmente a catena ci saranno dei blocchi anche nella parte inferiore e viceversa. Il corso ha l’obiettivo di mobilizzare il corpo nella sua globalità e accompagnarti nella spaccata sagittale e frontale. Se hai già la spaccata sagittale o frontale, questo corso non fa per te.

  • 1° settimana: anche
  • 2° settimana: spalle
  • 3° settimana: stabilità 
  • 4° settimana: spaccata sagittale
  • 5° settimana: spaccata frontale
  • 6° settimana: bonus routine dei femorali
    7° settimana: bonus esercizi avanzati sagittale e frontale

 

Guarda che BONUS, ho pensato a diversi bonus wow per te

  • Routine di allungamento dei femorali: presente quando senti tirare tantissimo dietro la gamba? Ecco colpa dei femorali, li allunghiamo assieme con una routine davvero potente.
  • Esercizi aggiuntivi per la frontale e la sagittale: oh yes, finite le 5° settimane troverai dei nuovi esercizi per le tue spaccate
  • Due routine di flow: ti servono per lavorare la mobilità e la forza insieme, e puoi usarle nei giorni in cui ti senti di aver bisogno di qualcosa di più power per riscaldarti.
  • La posta del lunedì: ogni lunedì potrai mandarci una mail con i video dei test e degli esercizi e io e Andrea ti daremo tutte le indicazioni per correggerti, le info per programmare al meglio gli allenamenti. Questo è un appuntamento fondamentale. Chi ci ha scritto ha visto davvero dei grandi miglioramenti.
  • Gli allenamenti rimangono sempre tuoi: gli allenamenti li puoi fare comodamente da casa negli orari che preferisci perché sono accessibili sempre. In più una volta iscritta rimangono sempre tuoi. Così dopo le cinque settimane potrai andare avanti con l’allenamento.
  • Teoria + Pratica: in ogni video Andrea ci racconta un triliardo di cose sulla mobilità e potrai davvero capire cosa stiamo facendo e perché.

Te l’ho detto che non sarà un corso uguale a tanti altri?

 

Come funziona Mobility Drills

  • Ogni settimana ci saranno i nuovi video per la settimana successiva, insieme alla scheda informativa. In questo modo potrai allenarti quando vuoi, perché le lezioni non sono in diretta
  • Ogni venerdì ti manderò una mail per avvisarti dei nuovi video
  • Questo corso è perfetto anche se frequenti una scuola perché potrai  integrarlo facendo pole dance a scuola e mobilità a casa con i tuoi tempi e con il mio supporto
  • Per collegarti ti basta una connessione ad internet e puoi farlo dal pc o dal cellulare.
  • Il corso NON è in diretta e non ti serve il palo. Così puoi farlo dove vuoi e ai tuoi ritmi.
  • Se hai già la spaccata frontale o sagittalle questo corso NON fa per te. 
  • A partire da venerdì 30 ottobre avrai a disposizioni i video e potrai incominciare ad allenarti.

 

Pensavo che non sarei mai più riuscita a fare la spaccata

E invece sta tornando. Ogni corso che propongo lo testo su di me, per essere sicura che quello che ti offro sia coerente. Avevo la spaccata nel 2012, poi mi sono fatta male e ciao spaccata. L’ho ricostruita nel 2015 in Accademia Kataklò e nel 2017 puff sparita di nuovo, fortunatamente senza infortuni questa volta. Te lo dico, oramai non ci speravo davvero più, ma soprattutto avevo paura a lavorarci perché temevo di farmi male di nuovo.

Poi è arrivato Andrea Magni e i suoi insegnamenti di Mobility Drills, un modo totalmente nuovo di lavorare, basta ore di routine dolorose e mali dovunque, ma movimenti più attenti alla fisiologia del corpo. Ora fare stretching è quasi un piacere ;P). Questi sono i risultati dopo 2 mesi di allenamenti e neanche troppo costanti, puoi anche vedere cosa è cambiato da agosto a settembre (clicca qui per vedere la foto e i progressi).

Mobility Drills è un percorso che si armonizza con te e il tempo che hai a disposizione. E questo te lo posso confermare su di me, perché soprattutto nelle settimane di lavoro più intenso faccio fatica a starci dietro, eppure i risultati li sento.

Ti vogliamo Mobile! Vista la situazione e la nostra intenzine a non mollare riaprono le iscrizioni a Mobility Drills. Potrai iscriverti sabato 31 ottobre, al prezzo di 147,00€. Poi si chiudono le iscrizioni fino a nuova data.

Il corso è speciale, e ti supporteremo al massimo in tutte le fasi.  Nelle scorse settimane tantissime poler si sono già allenate con grandissimi risultati.  Anche io ho iniziato a vedere dei bellissimi risultati, una spaccata che faccio sentendomi più morbida nei  movimenti e anche la spalla sinistra che aveva qualche problemino ora la sento più mobile e stabile.

Mobility Drills costa 147,00 e rimane per sempre tuo

 

Scopri cosa dice chi lo ha già fatto

“Per quanto mi riguarda Mobility Drills è stata la svolta.. le mie spalle sono chiusissime, ma quando lo dico devi credermi, una cosa assurda. Prima qualsiasi esercizio che le riguardava, qualsiasi movimento sul palo, provocava inevitabilmente un forte dolore che passava solo con quintali di arnica. Ora le sento moolto meglio!”

“Sto cercando di dedicare almeno 2 o 3 giorni alla settimana a Mobility Drills. Il lavoro sulla spaccata è tanta roba, era da tempo che cercavo un lavoro così completo per migliorare la mia scarsa flessibilità, e cercherò di farlo sempre più spesso perché questa spaccata mi deve uscire e basta! Già sulle anche sento un notevole miglioramento, soprattutto sulla sinitra che è quella messa peggio.”

“Grazieee Vale, si sono felice e conto di andare avanti e ottenere tanto non so come ringraziare te e Andrea finalmente ho gli strumenti giusti per migliorarmi grazie a voi. Baciiiiii”

“Anche se un po’ più lenta con i tempi sto cercando di fare gli esercizi del corso, devo dire che sento molto la differenza da prima quando mi allenavo facendo altri esercizi non così focus ma più blandi. Sento il lavoro sulle anche molto, sulle spalle meno ma ci devo lavorare bene. La spaccata sento e vedo la differenza. Quindi sono davvero contenta anche se lavoro da fare ce n’è molto, ma perché non riesco ad avere una costanza precisa per via del lavoro.”

L’intervista a Titti

L’intervista a Elisabetta