La danza, perché sto riscoprendo la sua importanza [Video]

da | Mar 12, 2015 | Uncategorized

Quando mi dicevano “per essere fluida al palo devi imparare a ballare” non gli davo molto ascolto. Non mi piaceva ballare. Trovavo la danza un’attività noiosa assolutamente non adatta a me che amavo le sfide e che più di ogni altra cosa volevo salire su quel palo e fare acrobazie incredibili.

Più passava il tempo e più riuscivo a fare figure via via più difficili, e devo ammettere che all’inizio imparavo molto velocemente. Più imparavo e più mi rendevo conto che alla fine qualcosa mi mancava: unire le figure in maniera fluida.

Le mie domande principali erano:

  • Conosci un po’ di figure al palo e ora come le unisci?
  • Sì ma poi quando sei a terra dopo un passaggio sul palo cosa fai? Non puoi stare cinque minuti sul palo senza mai scendere non sei mica Zoraya Judd.

Praticando la pole dance come amatore non avevo tantissimo tempo per lavorare sodo su nuove figure. Inoltre imparare tante figure senza poi legarle assieme mi sembrava come raccogliere le figurine e non avere l’album dove appiccicarle. Volevo poter unire le figure che conoscevo in maniera armonica.

Non è che avevano ragione a dirmi che dovevo fare danza?

Provai un corso di danza classica per adulti, con scarsissimi risultati. Forse una delle lezioni più noiose al mondo. Lo stile d’insegnamento non era adatto a me, io non volevo diventare una ballerina di danza classica (ho trenta anni) volevo imparare a usare le braccia, le gambe, a rinforzarmi, ma niente lì si partiva dalle basi. Poi cercai altri corsi di danza vicino a casa, ma non trovai niente d’interessante e onestamente tra classica, modern, contemporaneo, jazz io non ci capivo niente.

L’illuminazione mi è arrivata frequentando il campus Kataklò l’estate scorsa e partecipando alle lezioni di Fabrizio Calanna.  Non riuscivo a seguire neanche un passo, il mio equilibrio era instabile. Se ripetevamo una parte di coreografia sulla sinistra, io ero completamente persa. Ma le lezioni con lui mi davano il giusto stimolo per provare a ballare o meglio per provare a rincorrerlo.

Dopo quel primo assaggio avevo intuito che la danza serviva a molto di più che a diventare fluide.

In Accademia Kataklò oltre all’acrobatica a terra, aerea, floorwork e altro faccio anche lezioni di danza classica alla sbarra e lezioni di modern/ contemporanea e coreografia sempre con Fabrizio Calanna e sempre nelle stesse modalità.  Lui è molto attento al dettaglio, ma una sua lezione è veloce, rapida, in continuo movimento, s’impara facendo e ripetendo e facendo. Dopo qualche mese vedevo già delle seppur piccole differenze, le gambe sono più toniche, più forti e rispondono meglio ai miei movimenti. La postura è migliorata la schiena è più dritta e anche il collo inizia a vedersi. Per non parlare delle braccia che si muovono con più consapevolezza. Sento maggiormente il mio corpo e non lo muovo tanto per muoverlo. Inoltre ho più consapevolezza del mio corpo nello spazio e quando mi muovo o “ballo” rimango anche in equilibrio senza cadere e senza bisogno di un palo per rimanere in piedi.

Vi sto consigliando un corso di danza?

  • Sì buona idea: se anche voi sentite il desiderio di conoscere meglio il vostro corpo e utilizzarlo con consapevolezza mentre fate pole dance. Se volete ottenere di più dalla pole dance e volete completare le vostre conoscenze. Unire il ballo alla pole dance, può non piacere a tutti, ma da delle belle sensazioni. Potrebbe andare bene seguire le lezioni di combo, choreo, contemporary, floorwork o altre organizzate direttamente dalla vostra scuola di pole dance.
  • Assolutamente sì: se volete competere o volete esibirvi, io vi consiglio di cuore un corso di danza. Gli spazi giù dal palo vanno riempiti con dei movimenti che abbiano un senso e soprattutto dovete imparare a stare sul palco e a coinvolgere il pubblico. La danza su questo può aiutare tantissimo.
  • No: se fate pole dance per sfida personale e vi interessa come allenamento, allora la danza non è fondamentale, magari un giro in palestra per aiutare il corpo a potenziarsi e un po’ di stretching per permettervi di fare sempre più figure al palo.

 

SCOPRI DI PIù SU KATAKLò VISITA:
Accademia Kataklò corso per atleti e danzatori – Accademia Kataklò corso per insegnanti Kataklò per tutti – Compagnia Kataklò 

Cose che non vorresti perdere:

  1. Iscriviti ai corsi del Pole Dance Home Studio lavori sui fondamentali nel comfort di casa. Costruisci basi solide ripetendo con i tuoi tempi.
  2. Scarica gratis il Pole Dancer Kit, la tua bussola per orientarti nella pole dance grazie alla guida fotografica gratuita e per organizzare i tuoi allenamenti  con il Pole Dancer Kit.
  3. Se sei un insegnanti o vuoi insegnare, iscriviti per ricevere in anteprima tutte le novità che ho pesnato per te.

 

A

Potrebbero interessarti anche

Ciao sono Valentina D'Amico

Ciao sono Valentina D'Amico

Insegno pole dance online e dal vivo, organizzo eventi e ho creato la più grande community italiana di pole dance

 

Dal 2011 aiuto le poler italiane a crescere e migliorare nella pole dance.

Lo faccio con la scuola online, i corsi di persona in tutta Italia e il blog.

Qui trovi articoli pieni di consigli, suggerimenti per allenarti meglio e tante guide aggiornate per te che vuoi allenarti anche da casa.

 

La tua carica settimanale in pillole

Ogni settimana ti parlo di come diventare più fluida lavorando sulle basi e  costruendo una motivazione d'acciaio.

Unisciti ad oltre 7.000 pole dancer, iscriviti alla newsletter.