Come migliorare nella pole dance senza spendere una fortuna

da | Lug 30, 2018 | ALLENARSI A CASA CON IL PALO

Proprio qualche giorno fa via Instagram mi arriva un messaggio di una poler che mi chiede: “ma onestamente, secondo te si può migliorare nella pole dance senza spendere un patrimonio?“.

Un’ottima domanda che si è trasformata subito in un articolo, perché sono sicura che anche tu almeno una volta ti sarai detta: “si cacchio però questa pole dance costa un sacco e non riesco a fare più di una o due lezioni alla settimana!”.

Per migliorare, lo sappiamo, bisogna allenarsi.

Ma bisogna anche essere chiare e oneste con se stesse e farsi due domande:

  • Quanto tempo ho a disposizione da dedicare all’allenamento?
  • Quanti soldi posso investire in questa passione?

Io lavoro tante ore al giorno, spesso inizio alle 9:00 e finisco alle 22:30 con le lezioni private della sera. E poi sono sempre in giro, e quindi riesco a ritagliarmi pochissimo tempo per la pole, trascuro la flessibilità che alleno una volta alla settimana, e sempre una volta alla settimana vado dal mio coach per l’immancabile appuntamento con l’allenamento funzionale (puoi seguirmi su instagram @valentinavertige per vedere che combino).

Economicamente se ti affidi ad insegnanti preparati, sì si spendono tanti soldi e ci tocca fare delle scelte. Io ho preferito spendere per l’allenamento funzionale, che rinforza il mio corpo riducendo i rischi di infortuni e mi permette di allenarmi saltuariamente al palo senza drammi, ma questo vuol dire non potermi allenare con qualcuno per la parte di pole :(.

Cosa vuol dire migliorare nella pole dance?

Migliorare è un termine ampio e anche molto vago. Come prima cosa, chiediti qual è il tuo obiettivo:

  • fare gare?
  • riuscire a fare una coreografia di 3 minuti senza morire?
  • sentirti forte e non soffrire alla prima salita?

All’inizio avevo fretta di imparare. Volevo allenarmi di più, volevo migliorare, diventare grande, volevo sempre di più. Poi ho capito che con questo poco tempo a disposizione non potevo diventare una super top poler, ma oggettivamente non è quello che mi interessa.

Preferisco dedicare un’ora a scrivere un articolo in più per voi poler, piuttosto che allenarmi un’ora sul nuovo trick del momento. Dopo aver raggiunto questa consapevolezza, devo dire che sono stata molto meglio.

Nel mio caso bye bye Tricks nuovi, e credo anche che forse l’Iron-x lo farò nel 2040 😂😂 visto che non lo alleno mai, ma va bene così.

Dipende tutto da qual è il tuo obiettivo, se vuoi competere, o se vuoi solo sentirti confidente e sicura al palo.

Nel primo caso devi farti un discreto mazzo, allenarti più che puoi, assorbire tutto dai tuoi insegnanti, e dedicarti un’oretta al giorno per fare allenamenti a rotazione di potenziamento, flessibilità e palo. In questo articolo “Come allenarti quando non hai il palo in casa”, ti do tanti suggerimenti su come suddividere gli allenamenti.

Nel secondo caso, quello che ti consiglio è, se hai il palo a casa, fare e rifare fino al vomito le cose che conosci e perfezionarle.

Questo oltre ad essere molto allenante, ti aiuta anche a sentirti bene e confidente già nelle “piccole” cose.

Nei primi anni della pole dance ho lavorato per mesi sull’inversione, per mesi sullo shoulder, per mesi sulle pirouette e sulle combo. Ogni allenamento rifacevo le stesse identiche cose, due balle quadrate, ma ora ci sono tantissime figure che sono mie e in cui mi sento tranquilla, e questa è la mia più grande gioia.

Se penso al Pole Dance Passport (la guida fotografica gratuita che puoi scaricare iscrivendoti alla newsletter qui) sono ferma al quinto livello. Ma allenandomi bene in palestra con il mio coach Antonio Saccinto, se faccio una lezione più avanzata, ho la forza per fare tutto in tranquillità e questo è il mio obiettivo: sentirmi forte e pronta ad affrontare qualunque lezione.

Sai, avrei voluto svelarti un segreto magico che ti permetta di migliorare, ma la verità è che più è chiaro il tuo obiettivo e più lavori, più il termine “migliorare” acquisisce un senso che ti fa stare bene.

Per fissare i tuoi obiettivi avevo scritto questo post: Come superare la crisi del primo anno di pole dance. Dentro troverai una scheda da scaricare che puoi compilare per capire esattamente cosa vuoi.

E se anche tu sei del team “quando sono a casa non so mai cosa fare e mi rompo le balle ad allenarmi“, potresti trovare la risposta acquistando uno dei corsi online che ho creato per te nel Pole Dance Home Studio che trovi cliccando qui.

Bene mia super poler, dacci dentro e vedrai che tutti i tuoi sogni si avvereranno.

Cose che non vorresti perdere:

  1. Iscriviti ai corsi del Pole Dance Home Studio lavori sui fondamentali nel comfort di casa. Costruisci basi solide ripetendo con i tuoi tempi.
  2. Scarica gratis il Pole Dancer Kit, la tua bussola per orientarti nella pole dance grazie alla guida fotografica gratuita e per organizzare i tuoi allenamenti  con il Pole Dancer Kit.
  3. Se sei un insegnanti o vuoi insegnare, iscriviti per ricevere in anteprima tutte le novità che ho pesnato per te.

 

A

Potrebbero interessarti anche

Ciao sono Valentina D'Amico

Ciao sono Valentina D'Amico

Insegno pole dance online e dal vivo, organizzo eventi e ho creato la più grande community italiana di pole dance

 

Dal 2011 aiuto le poler italiane a crescere e migliorare nella pole dance.

Lo faccio con la scuola online, i corsi di persona in tutta Italia e il blog.

Qui trovi articoli pieni di consigli, suggerimenti per allenarti meglio e tante guide aggiornate per te che vuoi allenarti anche da casa.

 

La tua carica settimanale in pillole

Ogni settimana ti parlo di come diventare più fluida lavorando sulle basi e  costruendo una motivazione d'acciaio.

Unisciti ad oltre 7.000 pole dancer, iscriviti alla newsletter.