Raccontami una storia… ma fallo ballando

da | Lifestyle

Tra i molteplici aspetti che compongono il magico mondo della pole dance, ce n’è uno che a mio avviso è spesso poco approfondito: le storie.

E non parliamo qui della storia personale fatta di sudore, fiato, lividi e passione; non parliamo di tutto ciò che caratterizza la performer.

Alla fine del recente campionato World Pole Sport & Fitness Championship di Zurigo abbiamo avuto modo di intervistare svariate personalità del mondo pole, dalle star internazionali, agli organizzatori, ai performer che via via si sono succeduti sul palco. La parola chiave delle loro risposte – risposte rapide, sudate, provate, confuse nella baldoria del dopo spettacolo – è stata una: arte.

Tralasciando i secoli di ricerca estetica che, a fatica, ha provato a definire in maniera soddisfacente questa strana parola, va detto che nel suo lato artistico la pole è anche narrazione: racconta delle storie.

Possono essere lampanti, come nel caso di Judit Gábris-Baczakó ed Eszter Varga (Ungheria), che hanno messo in scena la lotta tra Beatrix Kiddo e Elle Driver, le protagoniste di Kill Bill (2003); o ricostruzioni storiche, come la bella Cleopatra morsa dall’aspide che Elena Gibson ci ha presentato a marzo 2012 all’Aerial Pole International di Berna.

Oppure storie più intime, di rapporto con la natura, di risvegli di forze arcaiche; o ancora di travolgente passione o puro candore. E – perché no? – anche racconti a tinte più forti, al limite con l’orrore (sempre al WPSF l’ucraino Oleksandr Shchukin ha fatto arrampicare sul palo il vampiro di Twilight!)

Ed ora una domanda al contrario: qualcuno sa riconoscere la maschera che nasconde il russo Kristian Lebedev?

 

Ciao sono Valentina. Ho creato la più grande community italiana di pole dance, e ti motivo a volare in alto partendo dalle basi.

Ciao sono Valentina, ho creato la più grande community italiana di pole dance, e ti motivo a volare in alto partendo dalle basi.

Altre risorse per te

1. Scarica gratis il Pole Dancer Kit, la tua bussola per orientarti nella pole dance grazie alla guida fotografica gratuita in sette livelli, i poster e la guida alle prese e al Journal per organizzare i tuoi allenamenti

2. Inizia un corso online con il Pole Dance Home Studio lavori sui fondamentali nel comfort di casa. Costruisci basi solide ripetendo con i tuoi tempi.

3. Sei un insegnante o vuoi insegnare? Iscriviti e riceverai in anteprima tutte le novità che ho pensato per te

A

Potrebbero interessarti anche:

Ciao sono Valentina D'Amico

Ciao sono Valentina D'Amico

Insegno pole dance online e dal vivo, organizzo eventi e ho creato la più grande community italiana di pole dance

 

Dal 2011 aiuto le poler italiane a crescere e migliorare nella pole dance.

Lo faccio con la scuola online, i corsi di persona in tutta Italia e il blog.

Qui trovi articoli pieni di consigli, suggerimenti per allenarti meglio e tante guide aggiornate per te che vuoi allenarti anche da casa.

 

La tua carica settimanale in pillole

Ogni settimana ti parlo di come diventare più fluida lavorando sulle basi e  costruendo una motivazione d'acciaio.

Unisciti ad oltre 7.000 pole dancer, iscriviti alla newsletter.