Lividi, Ematomi e Bruciature come curarli con i consigli di Susanna

da | Mag 23, 2013 | Lifestyle

Ciao a tutte! Oggi affronteremo assieme un problema molto caro alle pole dancer di tutto il mondo… i traumi!

A chi di voi non è mai capitato di ritrovarsi braccia e gambe (ma anche il tronco in realtà…) ricoperti di lividi, ematomi ed escoriazioni?

Per non parlare dei dolori muscolari ed articolari…

Bene, per quanto riguarda i lividi si può agire sia internamente che esternamente; ottimo in questi casi è il gel di Aloe Vera, calmante e restitutivo, o una pomata o crema all’arnica, antinfiammatoria; anche una crema (gel o pomata) a base di Rusco, Ippocastano o Ginkgo può rivelarsi molto utile, avendo queste piante un’azione fluidificante sulla circolazione sanguigna.

Per via interna si possono assumere tinture madri o integratori alimentari a base di Centella, Vite Rossa, Mirtillo Nero, Amamelide, Rusco, Ginkgo, Ippocastano, Meliloto, Vitamina C, va però ricordato che queste piante hanno un effetto fluidificante e quindi non vanno assolutamente assunte se si utilizzano farmaci anticoagulanti o se si sanguina facilmente; fate sempre vedere la parte interessate al vostro erborista, vi indicherà il rimedio più adeguato secondo le vostre necessità personali.

Se avete delle escoriazioni, delle bruciature da palo, il Balsamo di San Rocco sarà la soluzione, è un complesso a base di principi attivi naturali utilissimo in caso di pelle secca, disidratata, reattiva, pruriginosa, con eczemi, dermatiti e psoriasi; rende la pella morbida, idratata ed elastica fin da subito.
Il Balsamo è una pomata densa, ricca, a base di estratti vegetali di Echinacea e Calendula, Viola del Pensiero, Iperico, Tea Tree Oil, Alga Calm.

Anche i Fiori di Bach possono correre in vostro aiuto, è stata infatti formulata una pomata Rescue Remedy (mix di cinque fiori determinanti in caso di abbandono, perdita, lutto, trauma, paura, panico: Clematis, Cherry Plum, Impatiens, Rock Rose e Star of Bethlehem) utilissima in caso di ematomi, punture d’insetto, distorsioni, strappi, ecc…
Si utilizza applicandola in loco con un lieve massaggio fino ad assorbimento, si può applicare più volte in giornata.

Se il trauma è forte, oppure prima di una gara o di un’esibizione, si può assumere Rescue Remedy in gocce, per essere più calme e determinate.

Per quanto riguarda i problemi muscolari e articolari la prevenzione è tutto.

Assumere periodicamente integratori alimentari in grado di rafforzare la cartilagine e i legamenti può fare la differenza… e si sa, prevenire è meglio che curare!

E quindi via libera ad integratotri come la cartilagine di squalo, l’MSM, oligoelemento Manganese che aiuta la lubrificazione articolare, Zolfo utile in caso di disturbi artrosici e reumatici, la Silicia importantissima nel trofismo di capelli e unghie ma anche un valido aiuto per le articolazioni.

Parlando invece di un trauma esistente, a livello articolare e muscolare (infiammazione, gonfiore, dolore) saranno utilissimi gli impacchi d’argilla: mescolare la polvere assieme a dell’acqua tiepida in un contenitore di legno o plastica (mai metallo) con un mestolo sempre in legno o plastica, amalgamare fino ad ottenere un composto denso, applicare sulla parte interessata, meglio se a 360°, e fasciare con un panno di fibra naturale; lasciare agire il più possibile, l’ideale sarebbe tutta la notte in quel caso basta fissare le estremità della fasciatura con dello scotch carta e posizionare un asciugamano sotto l’arto fasciato in modo che la polvere d’argilla non vada in giro…

Un potentissimo antinfiammatorio naturale è la Curcumina, principio attivo della Curcuma; la Boswellia è antinfiammatoria e antidolorifica; l’Artiglio del Diavolo sarà utile per ridurre il dolore; la vitamina C è utile per la riparazione dei tessuti e la Bromelina riduce il gonfiore.

Questi si trovano sia in capsule che tintura madre.

Da applicare localmente assieme all’integrazione interna vanno benissimo pomate o gel di aloe, Artiglio del Diavolo, Arnica, Betulla, Spirea e Capsico.

Si possono anche fare massaggi con oli essenziali, ad esempio Rosmarino, Tea Tree Oil, Cannella, Zenzero, Cajeput, Canfora.

 

Spero troverete utili questi consigli, se avete domande lasciatele pure nei commenti o scrivetemi a:
letisanedeldottorpanda@gmail.com
oppure seguitemi su Twitter: @OlgaSueM

 

A presto!

Susanna

 

Cose che non vorresti perdere:

  1. Iscriviti ai corsi del Pole Dance Home Studio lavori sui fondamentali nel comfort di casa. Costruisci basi solide ripetendo con i tuoi tempi.
  2. Scarica gratis il Pole Dancer Kit, la tua bussola per orientarti nella pole dance grazie alla guida fotografica gratuita e per organizzare i tuoi allenamenti  con il Pole Dancer Kit.
  3. Se sei un insegnanti o vuoi insegnare, iscriviti per ricevere in anteprima tutte le novità che ho pesnato per te.

 

A

Potrebbero interessarti anche

Ciao sono Valentina D'Amico

Ciao sono Valentina D'Amico

Insegno pole dance online e dal vivo, organizzo eventi e ho creato la più grande community italiana di pole dance

 

Dal 2011 aiuto le poler italiane a crescere e migliorare nella pole dance.

Lo faccio con la scuola online, i corsi di persona in tutta Italia e il blog.

Qui trovi articoli pieni di consigli, suggerimenti per allenarti meglio e tante guide aggiornate per te che vuoi allenarti anche da casa.

 

La tua carica settimanale in pillole

Ogni settimana ti parlo di come diventare più fluida lavorando sulle basi e  costruendo una motivazione d'acciaio.

Unisciti ad oltre 7.000 pole dancer, iscriviti alla newsletter.