Molto spesso mi chiedono come fare per acquistare un palo, quali sono i requisiti minimi e qual è il palo migliore. In realtà per quanto io abbia delle preferenze, credo che il palo perfetto non esista, bisogna trovare il giusto compromesso tra le proprie esigenze e la propria casa (che spesso è il limite più grosso).

Oramai di pali ce ne sono tanti, di diverse marche e diversi tipi, ma quale scegliere? A cosa pensare prima di comprarlo? In questo articolo ti spiegherò passo passo tutto quello che c’è da sapere per fare la giusta scelta.

Prima di farlo, vorrei rassicurare chi ha da poco comprato un palo e magari si è trovata male rispetto a quelli che usava in palestra. Appena comprati alcuni pali sembrano unti e ti sentirai totalmente incapace. Spesso è dovuto al grasso usato per lubrificare gli ingranaggi, che lascia il palo sporco. Pulitelo bene più e più volte nei primi giorni. Per pulirlo potete usare l’alcool etilico (quello rosso per intenderci), ma ricordatevi di far prendere aria alla stanza dopo l’uso perché  in alcuni casi può creare giramenti di testa. Altrimenti potete usare la vodka (economica, da discount). Non lascia odori, non lascia residui e sgrassa bene. Non siamo impazziti, funziona davvero. Provare per credere.

Se poi il palo che avete a casa è diverso da quello della palestra allora il passaggio sarà terribile. Dovrete farci l’abitudine e lavorare per abituare le mani e i muscoli ad adattarsi ad un nuovo palo.

La mia casa è adatta a un palo? Come e dove installarlo

Per scegliere il posto adatto al vostro palo bisogna ragionare sul tipo di palo e sugli spazi a vostra disposizione. Esistono tante soluzioni, ma la migliore di sicuro è comprare un palo removibile a pressione. Potrete smontarlo facilmente quando volete o quando ad esempio vengono i parenti a casa. I pali permanenti invece avranno bisogno di un soffitto solido che possa essere trapanato, mentre le pedane, avendo il palo libero in alto, necessiteranno soltanto di una base ampia e una superficie piana e robusta per poterli appoggiare.

Queste le domande da farsi prima di acquistare un palo da utilizzare a casa:

  • Il soffitto è adatto? Il muro deve essere solido e resistente. I controsoffitti non sono adatti per i pali. Se è spiovente sarà probabilmente necessario un adattatore per livellare la superficie. Potete posizionarlo in corrispondenza di un muro portante. Per trovarlo bussate sul soffitto, appena sentirete un rumore secco, lì c’è il muro portante.
  • In quale stanza metterò il palo? Per poter eseguire correttamente le figure avrete bisogno di abbastanza spazio intorno a voi. Per non rischiare di farvi male, far cadere oggetti dalle mensole, tirare giù tende e quadri. Calcolate minimo 1,5 metri dal palo agli ostacoli.
  • Quanto è alto il soffitto? Prima di comprare il palo misurate l’altezza del soffitto nel punto esatto in cui lo monterete. Anche se non sembra, molti soffitti hanno altezze leggermente diverse in vari punti. Per garantire il massimo della sicurezza il soffitto non deve essere oltre i 4 metri.  Se è più di 4 metri è meglio optare per una pedana.
  • Posso bucare il soffitto? Non è fondamentale bucare il soffitto quando si compra un palo. Ci sono i pali a pressione che sono stati pensati appositamente per casa e offrono una buona tenuta. Inoltre non rovinano né il muro, né le piastrelle.

Quanto spazio mi serve intorno al palo?

Più salite di livello, più sarà necessario aumentare lo spazio tra il palo e gli ostacoli della stanza (come muri, armadi o altro). Se siete all’inizio possono bastare, dal palo agli ostacoli, anche 1,50/1,80 m. Quando iniziate a fare cose più complesse, invece, necessiterete di almeno 2,00/2,50 m di spazio. Se volete fare un calcolo orientativo prima di comprare il palo, posizionatevi nel punto in cui vorreste posizionarlo e allungate una gamba all’esterno. In questo modo avrete un’idea generale dello spazio che avete a disposizione e se toccate o meno gli ostacoli che vi circondano.

Tante case non hanno i requisiti necessari per avere un palo, ma sono sicura che se davvero lo volete riuscirete a trovare una soluzione adatta. Per essere sicuri di fare la scelta giusta chiedete aiuto alle aziende produttrici o alle vostre scuole di pole dance: loro sapranno sicuramente darvi una mano.

 

Prossima pagina palo a pressione, pedana o fisso >>

Pages: 1 2 3 4 5 6

Comments (83)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top