fbpx

Perché non sono andata all’Italian Pole Dance Conference a Modena? Se non fossi stata lì come organizzatrice, credo proprio che me lo sarei chiesta anche io perché questo è stato davvero l’evento a cui partecipare!

Quella che era una conferenza partita un po’ lentamente, con poche adesioni e che se ve lo devo dire con tutto il cuore inizialmente mi aveva fatto un po’ preoccupare, si è trasformata in tre settimane prima dell’evento in un tutto esaurito!

L’anno scorso avevamo riempito in tre giorni, grazie anche ad una pole dancer molto conosciuta Bendy Kate, mentre quest’anno per la prima volta avevamo un’artista meno conosciuta in Italia, anche se aveva partecipato nel video di Rihanna ed è la testimonial Diesel nella campagna A-Z Dance.

Abbiamo scelto Nicole The Pole Williams per questa edizione perché oltre ad essere molto sexy, è forte, lavora nel mondo della pole dance da quasi dieci anni e perché dal web si capiva immediatamente che tipo di persona fosse: genuina, semplice, energetica ed appassionata. Le nostre prime impressioni sono state confermate nel momento in cui io e Zombina l’abbiamo conosciuta in aeroporto. Se vi dicessi che a causa dei voli, cambiati e cancellati, bagagli smarriti abbiamo seriamente rischiato di non avere Nicole qui.

Sabato pomeriggio durante i primi workshop ero curiosa di vedere Nicole in azione e WOW! Lei non ti insegna solo i trick e le figure al palo ma molto di più. Ti svela il segreto, il trucco, ti incita, ti fa sentire che puoi fare tutto e al suo motto STOP SAYING “I CAN’T DO”, le ragazze hanno fatto davvero di tutto. I workshop di striptease e booty shakin erano una risata dopo l’altra mentre quelli di trick e figure erano urli di gioia e felicità. Non credo mi fosse mai capitato di uscire da un workshop e vedere le ragazze così felici.

Italian Pole Dance Conference Nicole The Pole Williams(18)

Italian Pole Dance Conference Nicole The Pole Williams(19)

Italian Pole Dance Conference Nicole The Pole Williams(17)

Finiti i workshop di sabato pomeriggio, nell’aria si incominciava a respirava un filo di tensione tra le ragazze che si sarebbero esibite allo Show Night. C’erano pole dancer da tutta Italia per divertirsi sul palco del Female Arts Studio che ha ospitato la Conferenza. Più entrava gente dalla porta per vedere lo show e più saliva l’emozione.

Sala piena si spengono le luci e AZIONE. Una dopo l’altra ci siamo esibite, ognuna con il suo stile, chi più sexy e chi più atletica ma tutte appassionate. Il pubblico in delirio, gridava, applaudiva e ci faceva sentire delle vere star.

Italian Pole Dance Conference Show NIght (6)

Italian Pole Dance Conference Show NIght (4)

Italian Pole Dance Conference Show NIght (3)

Italian Pole Dance Conference Show NIght (8)

Italian Pole Dance Conference Show NIght (2)

Italian Pole Dance Conference Show NIght (1)

Italian Pole Dance Conference Show NIght (7)

Italian Pole Dance Conference Show NIght (5)

Vi avevo detto che il 24 Maggio era anche il mio compleanno? Doppia felicità per me perché festeggiare alla Conferenza italiana insieme a tante pole dancer è la cosa migliore per un’appassionata come me. Quando sono scesa dal palco  le ragazze della Female Arts Studio Erika, Luna e Sarah avevano preparato una bottiglia di spumante tutta per me.

Italian Pole Dance Conference (4)

Il giorno dopo una bella conferenza di tre ore per scoprire nuove cose sul nostro sport. Ospite speciale Dana Hesse, una delle pioniere della pole dance in Italia, ha aperto la conferenza raccontandoci le sue prime esperienze con la pole dance, come l’ha conosciuta e cosa diceva la gente qualche anno fa. Inoltre ci ha dato anche tanti spunti di riflessione riguardo la nostra bella community. Come l’anno scorso anche quest’anno ho parlato della storia della pole dance, ma questa volta cercando di capirne le radici più sexy, fatte di striptease e strong woman che si spogliavano anche sul trapezio. Poi ho parlato di social media e come usarli al meglio per promuoversi per poi passare il microfono a Zombina. Lei ha raccontato come è cambiata la percezione della bellezza nelle varie epoche e come fare per promuoversi sul web attraverso la costruzione del proprio personaggio.

Vorrei ancora ringraziare gli sponsor Unika Pole Dance Wear il marchio di abbigliamento da pole sia da allenamento che su misura, Mia Wear il nuovo marchio di abbigliamento da pole che ha scelto la conferenza per il lancio, le mitiche Tisane del Dottor Panda che conoscerete benissimo leggendo i suoi articoli qui sul blog, ed Espressione Pura il primo progetto fotografico dedicato alla pole dance e all’acrobatica.

Italian Pole Dance Conference Sponsor (4)

Italian Pole Dance Conference Sponsor (1)

Italian Pole Dance Conference Sponsor (3)

Italian Pole Dance Conference Sponsor (2)

Grazie ancora a tutto lo staff del Female Arts Studio a Modena per aver creduto in noi e averci ospitato, un’organizzazione speciale.

Se leggendo questo articolo vi sembra che io abbia esagerato con gli aggettivi quali bellissimo, emozionante, stupendo, mi spiace ma ci volevano tutti: l’Italian Pole Dance Conference è l’evento italiano che non bisogna perdersi. 

Italian Pole Dance Conference (1)

Ora ci prepariamo per l’edizione 2015, sarà ancora più grande e vi vogliamo vedere tutte!

 

Vuoi saperne di più sull’Italian Pole Dance Conference? Visita il sito www.italianpoledanceconf.it/ e fai like sulla pagina Facebook www.facebook.com/italianpoledanceconference per non perdere le news sulla prossima conferenza.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top