fbpx

Sono passati quattro anni da quando ho deciso di raccontarvi la mia vita e, lungo questo percorso, ho avuto anche il piacere di conoscere molti di voi. Ma credo di non avervi mai detto chi sono, e cosa faccio. Rimediamo!

Chi Ero

Ero una ragazza sì decisa, ma molto timida. Il mio utilizzo di Facebook era saltuario e non pubblicavo mai le mie cose personali. Fin dai primissimi anni della mia vita ho fatto vari sport, senza mai trovare il mio: nuoto, pattinaggio sul ghiaccio, pallavolo, un paio di anni di danza e (finta) palestra. Mi stancavo in fretta e mollavo presto! Ne ho parlato in questo articolo Mamma perché non mi hai fatto fare danza da piccola?

Un bel giorno il mio amico Massimo mi ha mostrato il famoso video di Pole Dance per intenderci l’esibizione di Felix Cane al Miss Pole Dance Australia 2006 e, tempo due giorni, ho trovato la mia scuola: Milan Pole Dance Studio, con Amber Ray. Durante le prime lezioni di Sexy Pole mi sentivo molto pole e poco sexy, arrampicata su quei tacchi assurdi. Amavo più le lezioni di Pole Gym, perché preferivo sentirmi dire «sei forte!» piuttosto che «quanto sei sexy».

Ho abbandonato quindi molto presto l’aspetto sexy: non adoravo ballare e persino i tacchi mi stavano stretti.
Andata via la super sexy Amber Ray è arrivata Marion Crampe, con la quale ho scoperto un modo nuovo di fare pole dance: più emozionale, più sentito. Con lei ho fatto il mio primo saggio, con il cuore in gola e il cervello scollegato (tanto che ricordo pochissimo di quei momenti).

Mi informavo tantissimo sulla pole dance, guardavo milioni di video e per questo nel 2011 decisi di dare vita a PoleDanceItaly.com. Inizialmente volevo solo raccontare quello che succede nel mondo riguardo la pole dance. Ma da quando lo ho aperto ad oggi sono cambiate molte cose. Il numero di scuole che nel 2011 erano circa 10 e ora quasi 150.  Siete cambiate voi che ci seguite. Sono cambiata io e il mio modo di fare pole dance.

I miei primissimi allenamenti.

L’esibizione all’Italian Pole Dance Conference 2013 è stata la mia prima esibizione in pubblico. La coreografia è stata creata per me da Marion Crampe per la web series Training Days: a pole dance diary. Da questa esibizione e grazie alla conferenza sono cambiate molte cose per me.

 

Chi Sono

Una ragazza decisa e appassionata, che ha voglia di superare i suoi limiti e mettersi in gioco. Di natura, non sto mai ferma ad aspettare che qualcosa arrivi; preferisco andare a sbattere la testa sulle nuove sfide che il blog e la vita mi costringe ad affrontare.
Per PoleDanceItaly ho girato il mondo per eventi, workshop e campionati e ho avuto modo di conoscere tantissime persone.

Dalla fine del 2013 insegno Sexy Fit e Combo Pole. Sì, proprio io che non amavo il sexy, negli ultimi anni l’ho riscoperto. La Pole Dance mi ha dato molto in questo senso, e mi ha permesso di scoprire una sensualità che non pensavo di avere. L’ho coltivata al riparo delle quattro mura di casa fino a quando non mi sono convinta che raccontare a tutti quanto è bello sentirsi sexy e riscoprire la propria femminilità sia basilare. Non a caso all’Italian Pole Dance Conference 2014 ho scelto di fare una coreografia un po’ più sexy. Forse avrei dovuto osare di più, ma questo al momento è il mio stile e la maglietta era il mio modo di dire che per essere sexy non per forza bisogna essere nude, o sbaglio?

L’anno scorso ho messo alla prova il mio corpo di 30enne con lo stretching prendendo lezioni private con Sheila Verdi, raggiungendo la spaccata frontale e sagittale. Quest’anno studio invece all’Accademia Katakló, una versione speciale disegnata addosso a me e ai miei impegni, ma si tratta pur sempre di cinque ore di allenamento per tre giorni alla settimana. Naturalmente vi racconterò tutto su Vertige.it e anche qui.

Cosa Faccio

Molti di voi mi chiedono se il mio lavoro è solo PoleDanceItaly.com e la risposta è, purtroppo, no.
Sono una free lance e faccio consulenza web e marketing per le aziende. Essere freelance non è per nulla semplice, tra tasse e zero stabilità, ma mi permette di dedicare un po’ di tempo al blog e a tutti voi.
Ho da poco aperto un nuovo portale al femminile dedicato agli sport che ci fanno stare con la testa per aria: Vertige.it. Ve l’ho detto che non riesco a stare ferma! Sto solo pensando se mettere un po’ di Pole Dance anche lì, come ad esempio le notizie sugli eventi, e usare PoleDanceItaly.com per raccontare di più i miei allenamenti, che ne dite? In ogni caso vorrei che PoleDanceItaly diventasse davvero una risorsa per tutte noi pole dancer con tutorial, libri, guide e molto altro.

Lasciatemi un commento per raccontarmi cosa ne pensate di questa idea, su quello che secondo voi manca qui e che vorreste trovare. Noi ce la mettiamo tutta ma il vostro aiuto sarebbe favoloso. Ma soprattutto se avete domande su di me e su quello che faccio. Sbizzarritevi.

Comments (2)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top