fbpx

Di solito una delle prime cose che i profani mi chiedono quando dico che il mio workout abituale si svolge intorno a un palo è: “Ma cosa ti metti?!

E di solito quello che si immaginano subito dopo sono solo completini super sexy di latex o stivali sopra al ginocchio, reggiseni aggressive o borchie, lacci, corpetti, tacco 15 trasparente, pailettes e brillantini.

E via allora a spiegare che sì, la pole dance è fatta, a volte – e nella sua parte più legata allo spettacolo – anche di questo, ma non di certo nel quotidiano delle ragazze che si allenano e che devono farlo con outfit comodi e adatti alle esigenze di questo sport.

C’è da dire che potersi allenare praticamente in mutande e reggiseno è un gran vantaggio, la dimensione dell borsa della palestra si riduce notevolente!

Ovviamente non si tratta di normale biancheria intima ma di capi spesso tecnici e pensati  per offrire il massimo comfort e funzionalità.

Al primo posto fra i brand che propongono collezioni interamente dedicate alla pole dance (made in USA, neanche a dirlo!) c’è la linea pole wear Pole Fit” di Bad Kitty, dall’inconfondibile logo applicato a vista su ogni capo. Creata appositamente per le atlete e sviluppata e testata direttamente da loro, offre supporto e cuciture posizionate in punti strategici, segue alla perfezione il corpo anche nel più estremo dei movimenti. I capi sono in speciale microfibra stretch a effetto “seconda pelle” che non segna il corpo e che lascia traspirare la pelle trattenendo al suo interno l’umidità in modo che non entri in contatto con il palo. Unico appunto: non c’è molta varietà nei colori, la linea base è praticamente tutta nera, con quale colpo di rosso e viola.

Uno dei best seller (e dei nostri preferiti) è lo “spider back bra“.

Poi c’è Mika Yoga Wear, che sempre più spesso partecipa come sponsor alle manifestazioni di pole dance: deve essere per il suo claim ” Clothes that move with your body”, caratteristica che in effetti è essenziale nello yoga così come nella pole dance. Colori accesi per top con lacci regolabili e shorts traspiranti e che restano al loro posto pur lasciando scoperte le zone critiche e importanti per favorire il grip.

Ma un posto d’onore nel mio cuore lo occupa la linea sport di Victoria’s Secret, che quando arriverà finalmente in Italia sarà sempre troppo tardi (oltre che la mia rovina definitiva!). “Very Sexy”, questo il nome della collezione, oltre al classico abbigliamento da palestra propone capi che possono tranquillamente essere usati per l’allenamento sul palo, e che, in più, soddisfano le più  fashioniste fra delle pole dancer (presente!). Fiore all’occhiello sono i reggiseni, di tutti i tipi, colori e prezzi.

Prossimamente un post dedicato ai costumi di scena: exotic wear e outift da performance.

Comments (2)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top