Ciao, mi chiamo Chiara e sono una lap dancer. Sono in piedi davanti ad una persona che, seduta su una sedia, mi guarda, mi osserva, aspetta che io mi muova, aspetta me… io la sento, sento la sua energia e voglio, ho bisogno, che senta la mia!

Allora inizio a muovermi… eccomi, questa sono io, guardami, sono qui per te, voglio ballare per te, ripongo ciò che sono nelle tue mani perché ho fiducia in te. Continuando a muovermi scendo a terra perché tu mi veda scivolare lenta sul pavimento che accarezzo pensando a te. Ora vorrei davvero che ballassimo assieme e mi avvicino… finalmente ci tocchiamo e ci conosciamo mentre io continuo a muovermi sulle tue gambe che mi tengono e su cui ora mi abbandono.

Non è più solo il tocco dei nostri corpi, ma è un respirare assieme con la musica che ormai si è fusa dentro di noi e che ci tiene legati. Ma ora mi rialzo, guardami, so le emozioni che senti perché le sto provando anche io… chiudo gli occhi per non perderne nessuna sfumatura… e per ora è tutto, grazie, grazie di cuore!

[quote]Energia, passione, movimento, tocco, sguardi, emozioni, questa per me è la Lap Dance.[/quote]

Non mi serve un locale notturno, non mi serve una pertica, non mi serve spogliarmi, ho semplicemente bisogno di Sentirmi fluire, sentire la mia sensualità esprimersi per l’altro che ho davanti, che può essere un uomo o una donna indifferentemente, perché il mio Amore lo posso condividere con chiunque voglia entrare in empatia con me, non stiamo parlando di sesso, ma di quel tocco profondo che arriva al cuore.

 Chiara Del Fabbro Lap Dance (6)

Chiara Del Fabbro Lap Dance (1)

L’allenamento è faticoso, a volte mi sfinisce perché vado a lavorare contro tutti i preconcetti che mi sono stati tramandati culturalmente e dalla famiglia… no, il mio corpo non lo devo nascondere, no la mia sensualità, il mio essere Femmina non è una vergogna! E se non mi sento libera da ciò ecco che il mio giudizio si rispecchia poi nel pensare che chi abbia di fronte pensi che io sia una carciofa e cosi le mie spalle s’incurvano, la mia testa si abbassai miei movimenti si mozzano ed il mio guscio s’inspessisce.

Va bene, a volte va proprio cosi, allora sorrido, so che è giusto che vada con calma, ho bisogno di rispettare le mie difese, so che piano piano mi libererò da tutte le costrizioni della mia mente perché sono pronte alla prossima lezione di lap dance mi lascerò andare ancora di più, mi fiderò ancora di più di me stessa, sarò’ ancora più Me, più

Chiara Del Fabbro Lap Dance (2)

Chiara.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top