fbpx
Aryanna Candido Sonia Valerio pole dance double (2)

Sono una delle prime coppie italiane di pole dance. Nella vita vivono e lavorano a 50 chilometri l’una dall’altra, ma questo non le ha fermate a lavorare in coppia e a vincere tanti campionati, nazionali e non. Sono Aryanna Candido titolare e insegnante della scuola Pole Dance Treviso e Sonia Valerio titolare e insegnante della scuola We Love Pole.  Le abbiamo intervistate per sapere cosa vuol dire allenarsi in coppia, problemi, paure, dubbi e naturalmente tutti i segreti.

Ciao Sonia e ciao Arianna. Partiamo raccontando un po’ di voi e soprattutto quando avete deciso di lavorare e in coppia e perché?

Abbiamo iniziato a lavorare in coppia un po’ per scherzo e un po’ per gioco nel 2011 quando ci siamo conosciute. Essendo le uniche pole dancer in quel periodo in Veneto, i nostri allenamenti assieme erano sempre più frequenti e tra noi due si è creata una sintonia e un feeling così grande che ci ha portate a sperimentare i primi movimenti in double.
Ci samo esibite assieme in pubblico dopo solo 2 allenamenti.
Risate, improvvisate e.. lasciamo perdere. Che bei ricordi!!

Tra le due chi è la più disciplinata e chi la più casinara, dai diteci la verità.

Diciamo che entrambe siamo sia disciplinate che casinare, dipende ovviamente dal momento in cui ci troviamo per l’allenamento, se siamo in un periodo molto vicino ad una gara cerchiamo di essere il più possibile disciplinate ma ovviamente non manca mai il momento “casinaro” di entrambe per alleggerire la tensione. Abbiamo costruito con il tempo dei veri e propri “rituali” polosi che ci tirano su a vicenda nei momenti di stress e tensione.
Uno tra tanti ? “la scaletta”. In uno dei tanti momenti di stanchezza dopo prove e prove ci siamo arrese. Abbiamo tirato fuori una scala di alluminio e da quel momento il palo si pulisce solo così, salendo sulla scala. Stop alle arrampicate estenuanti.

Attenzione: testimonianze video in via di pubblicazione..

Ahahha non vediamo l’ora di vedere il video. Secondo voi quando si sceglie una compagna per lavorare in coppia cosa bisogna considerare?

Innanzitutto deve esserci una forte sintonia, sia caratteriale che di livello tecnico per quanto riguarda la pole dance. Bisogna fidarsi ciecamente della propria partner soprattutto quando si vanno ad eseguire trick acrobatici. Considerate che si deve passare molto tempo assieme e questo implica anche rispettare lo stato d’animo di entrambe perché non sempre la giornata può essere positiva. Anche se allenarsi in coppia è talmente divertente che molto spesso una giornata no diventa meravigliosa!

Immagino che non sia semplice lavorare in due. Quali sono le difficoltà maggiori che avete trovato.

Abbiamo avuto e abbiamo ancora tuttora difficoltà da un punto di vista logistico e di tempo in quanto non abitiamo proprio vicine (50 km di distanza) e molto spesso gli impegni di ognuna ci hanno creato alcuni problemi a rispettare il programma dei nostri allenamenti. Entrambe abbiamo la propria scuola, i nostri corsi e gli allievi da preparare per le gare.
Da un anno e mezzo a questa parte si sono aggiunti anche i workshop!

Aryanna Candido Sonia Valerio pole dance double (1)

Aryanna Candido Sonia Valerio pole dance double (3)

Tra le due chi è quella che ha sempre l’ultima parola? ;P

Mah a dire il vero ci confrontiamo sempre e decidiamo sempre tutto assieme….anche se poi a dire il vero, quasi sempre Sonia ha l’ultima parola!

Arianna è accondiscendente e.. si fida.

Dove trovate ispirazione per fare le figure di coppia, creare combinazioni originali sui pali e le vostre routine.

L’ispirazione principalmente nasce dall’ascoltare noi stesse, quello che siamo e quello che ci piace. Cerchiamo sempre di non copiare o riprodurre movimenti, trick e passaggi, tanto è vero che in questi anni ci siamo inventati dei trick di coppia che ora ispirano le giovani coppie doubles. E questo ci rende davvero orgogliose!
Cerchiamo il più possibile di muoverci nella rispettiva comfort zone , scegliendo musiche da interpretare e storie da raccontare i cui protagonisti almeno un po’ ci rispecchino.

Quale allenamento supplementare consigliereste a chi vuole lavorare in coppia.

Qualsiasi tipo di esercizio che sia volto allo sviluppo fisico e motorio ma che stimoli la nascita della sintonia e dell’affinità. Dal potenziamento, allo stretch, all’acrobalance, all’esecuzione degli stessi trick al palo lavorando sulla pulizia e sulla sincronia dei movimenti per arrivare alle vere e proprie figure in coppia.
Tutte attività che noi facciamo vedere e su cui facciamo lavorare gli allievi durante i nostri workshop.

Quali sono secondo voi le coppie di poler da seguire assolutamente su youtube e facebook, oltre a voi naturalmente.

La nostra originale e primissima fonte di ispirazione Marion Crampe e Manuela Carneiro, le seguitissime “doublepoletrouble” e certamente le storiche americane Nina Mortezaie e Nadia Sherif.

 

Grazie ragazze non vediamo l’ora di vedere le vostre prossime avventure.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top