Molto spesso mi chiedono se anche gli uomini fanno pole dance, e la mia risposta è sì e la fanno anche bene. Uno dei miei preferiti di sicuro è Moris Ciccone, su e giù dal palo è una persona eccezionale, una di quelle con le quali ti chiuderesti in un bar fino a sera tarda a far baldoria e chiacchierare. Ovviamente mi ci chiuderei anche in studio a fare pole dance per giorni.

Negli ultimi anni si è dato davvero da fare, e infatti lo abbiamo visto su tantissimi podi nazionali e non. Da poco ha anche ottenuto il primo posto al Campionato Nazionale di Pole Sport POSA, che vuol dire che ha lavorato non tanto, di più.

Oggi conosceremo meglio Moris, che ho intervistato per te.

Credo di non avertelo mai chiesto dal vivo, anche perché di solito diciamo cavolate e ci facciamo grandi risate. Come ti sei innamorato della pole dance?

Che dire, un po’ per caso e un po’ per destino, ma per fortuna l’ho incontrata. A dire il vero è stata Laura, di Flamingo Pole Wear che tu conosci molto bene, a convincermi ad iniziare e ad oggi mi piace ancora ringraziarla. Venivo dai tessuti aerei, io e lei eravamo amici su Facebook e vedendo le mie pubblicazioni mi convinse a provare. Da lì è nato tutto.

Uomini e pole dance: che si dice, che ne pensi?

Uomini e pole dance, bella questione 😂 chi mi circonda tutti i giorni sa che dico sempre che le donne nella pole dance sono avanti anni luce agli uomini. Lo dico sempre ad ogni gara a cui assisto e partecipo, però devo dire che anche gli uomini stanno crescendo molto velocemente… per fortuna, no anzi, per l’impegno che ci mettiamo!

Cosa facevi prima di fare pole dance? Il nostro sogno sarebbe che prima della pole dance stavi sul divano e poi sei diventato così bravo. Dai dai lasciamo sognare.

Mi spiace interrompere il sogno, il mio background ha sempre voluto che usassi il mio corpo come forma d’espressione, quindi sotto un certo punto di vista sono stato avvantaggiato. Ma credimi, assisto tutti i giorni ai miglioramenti di persone che con dedizione e costanza si applicano alla pole dance. Sì, perché anche se non hai un background da primo ginnasta o da primo ballerino, ma ti impegni, i risultati ci sono eccome. Quindi ragazzi non mollate mai!

Quante volte alla settimana ti alleni? (potenziamento, al palo e stretching)

Generalmente quasi tutti i giorni prima delle lezioni, sotto gara ovviamente si incrementa l’allenamento facendo però attenzione a non sovraffaticare il fisico. Cerco di tenere un allenamento completo anche senza l’ausilio del nostro amato palo. Ginnastica, contemporaneo, allungamento e forza con lavori funzionali.

E quando non ti alleni chi sei, cosa fai, cosa ti piace fare? Ad esempio stare svaccato sul divano a guardare Netflix, mangiando patatine?

Quando non mi alleno…. sicura di volerlo sapere?😏 Amo molto le serie tv, l’ultima: il trono di spade. In generale mi tengo sempre occupato, diciamo che faccio fatica a star fermo, allo stesso tempo amo dormire 😂

Come è cambiata la tua vita da quando fai pole dance?

Sembra una stupidata, ma da quando mi sono avvicinato alla pole dance ho più stimoli anche a livello personale, sono molto più motivato. Secondo me proprio perché nella pole dance il rapporto allenamento/buona riuscita è ineguagliabile. Con la pole dance riesco a stare tranquillo, mi da pace e riesco a focalizzarmi sull’obiettivo, e questo è un aspetto che poi si riflette anche nella vita quotidiana.

Ti faccio una domanda un po’ difficile: i cinque pole dancer maschi che vorresti chiudere nel tuo studio per potertici allenare tutti i giorni

Eh bella domanda, partendo dal presupposto che si è sempre in fase di apprendimento, non è che chi non rientra nella top 5 non possa imparare nulla, anzi! Però se proprio devo:

  • Coco Ke Hong
  • Il nostro Alessio Bucci
  • Dimitry Fedotov
  • Dimitry Politov
  • Lei jiang

So che hai portato la pole dance nelle scuole superiori, come è andata che è successo?

Proprio di recente ho tenuto nel paese della scuola dove insegno, tre incontri con i ragazzi delle scuole superiori. L’istituto ha organizzato questo percorso di educazione fisica facendo rientrare la pole dance tra le discipline esplorate. L’obiettivo non era quello di fargli ottenere figure o elementi ma di far capire che la pole dance richiede una preparazione, un allenamento e un riscaldamento idoneo. È stato molto divertente confrontarmi con dei ragazzi molto giovani e vedere un entusiasmo pazzesco.

Vai lasciaci con un consiglio per le lettrici di Pole Dance Italy. Cosa devono fare per migliorare nella pole dance?

Allenarsi sempre e costantemente è uno dei segreti della buona riuscita.

 

Continua a seguire Moris anche sui suoi social come Instagram e Facebook, perché sono sicura che ci farà vedere ancora tantissime cose belle da cui prendere ispirazione.

 

Fotografia Cover Alan Pasotti

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top